Lettera al governatore della Libia

Presso una casa antica e bella
piena di foto di Regine e di bandiere
aspettavamo il Console Italiano.
La fine dell’estate fu veloce
nuvole nere in cielo e qualche foglia in terra
carico di Lussuria si presentò l’Autunno di Bengasi.
Lo sai che è desiderio della mano
l’impulso di toccarla.
Ho scritto giа una lettera al Governatore della Libia.
I trafficanti d’armi Occidentali
passano coi Ministri accanto alle frontiere
andate a far la guerra a Tripoli.
Nel cielo vanno i cori dei soldati
contro Al Mukhtar e Lawrence d’Arabia
con canti popolari da osteria.
Lo sai che è desiderio della mano
l’impulso di toccarla.
Ho scritto giа una lettera al Governatore della Libia.
Lo sai che quell’idiota di Graziani
farа una brutta fine…
Ho scritto giа una lettera al Governatore della Libia.
Ho scritto giа una lettera al Governatore della Libia…

Testo di Giuni Russo, Franco Battiato e Maria Antonietta Sisini

L’ho ritrovata ieri pomeriggio, mentre ero intenta a riversare su supporto digitale praticamente tutti gli Lp di casa…
Anche se mai ho scordato l’inimitabile voce di Giuni Russo: una cantante che troppo spesso viene, purtroppo, dimenticata.

Annunci

Una risposta a “Lettera al governatore della Libia

  1. Bella la canzone, non la conoscevo, si sente la presenza di Battiato…
    Purtroppo per tanti Giuni Russo è stata solo quella di “Un’estate al mare” senza capirne neppure l’ironia garbata ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...