Bentornato Enzo…

I resti del corpo di Enzo Baldoni , il freelance rapito il 24 agosto 2004 e ucciso il 27 agosto dello stesso anno a Latifia (Iraq), sono giunti nei giorni scorsi a Roma.
Dagli esami effettuati dal Ris, è arrivata la certezza che si tratta proprio del corpo del giornalista assassinato. I carabinieri del Ros hanno definitivamente individuato gli esecutori del sequestro e dell’omicidio di Baldoni, tutti appartenenti al gruppo “Esercito Islamico in Iraq”.
La comparazione del profilo genotipico ha dato la certezza che si tratta proprio del corpo del giornalista assassinato. Non solo, attraverso la collaborazione dei servizi segreti dell’Aise, i carabinieri del Ros, coordinati dalla pool antiterrorismo della procura di Roma hanno definitivamente individuato gli esecutori materiali del sequestro e dell’omicidio di Baldoni, tutti appartenenti appunto al gruppo “Esercito Islamico in Iraq”.
“L’attività investigativa sviluppata dai carabinieri del Ros, con il coordinamento del Gruppo Antiterrorismo della Procura della Repubblica presso il tribunale di Roma – si legge in una nota – ha consentito di ricostruire tutte le fasi del del sequestro del giornalista italiano ‘freelance’ Enzo Baldoni”.
Il gruppo terroristico iracheno che sequestrò e uccise Baldoni “è risultato operante principalmente nella zona di Falluja ed essere legato e finanziato dal terrorista Abu Mus’ab al Zarqawi, all’epoca del sequestro responsabile di al Qaeda in Iraq e ucciso il 7 giugno 2006, nel corso di un raid aereo congiunto compiuto da forze militari statunitensi e giordane”.
Le indagini, che si sono svolte “in un contesto operativo e di collaborazione internazionale estremamente complesso”, oltre alla ricostruzione del fatto delittuoso, hanno permesso “di ipotizzare la resposabilità di alcuni membri del gruppo terroristico che materialmente aveva partecipato al sequestro e al successivo omicidio di Enzo Baldoni”.

Fonte: TGCom.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...