Archivi tag: spy

Dialogo con i talebani per una pace duratura

Dialogare con i propri nemici non è mai stato facile per l’America, un paese dalle distinzioni nette che divide in buoni e cattivi, neri e bianchi con evanescenti sfumature di grigio.
Tuttavia, proprio il confronto verbale riesce a far cessare una parte dei conflitti.
Di questo è consapevole il Presidente Obama, è ora che la guerra decennale in Afghanistan arrivi alla fine.

Da un articolo del Newsweek.

Fuggito o sequestrato? Il giallo dello scienziato iraniano

Lo scienziato nucleare Shahram Amiri è fuggito negli Usa rivelando importanti segreti? Oppure, come sostengono a Teheran, è stato sequestrato? Due verità sostenute a colpi di video. Un intrigo spionistico sullo sfondo delle nuove sanzioni contro l’Iran.
A riaprire il mistero, due giorni fa, la tv iraniana che manda in onda un video di 4 minuti dove vi compare il presunto Amiri. Nel breve filmato si vede un uomo con le cuffie che parla rivolto ad una videocamera. Per le fonti iraniane si tratta proprio dello scienziato. Che fornisce la sua ricostruzione della sua sparizione. Questi i punti chiave:
1) Sono stato sequestrato da agenti americani e sauditi durante il pellegrinaggio alla Mecca nell’estate di un anno fa.
2) Mi hanno portato a Tucson, Arizona, dove sono stato sottoposte a torture.
3) Mi hanno estorto delle informazioni facendomi raccontare di aver portato come me un computer pieno di dati sensibili.
Gli iraniani aggiungono che è stata la loro intelligence ad entrare in possesso del video, ma non hanno spiegato come. Alle rivelazioni è seguita una protesta diplomatica.

Martedì, su Youtube, appare un secondo video. È di buona fattura, quasi professionale, è stato caricato da un utente che si è firmato Shahramiri2010. Sembra di nuovo lo scienziato sparito. Dice di essere felice negli Usa, di voler proseguire i suoi studi ed esclude di aver operato contro il suo paese. Una versione che conferma le ricostruzioni uscite in questi mesi: lo scienziato sarebbe scappato in Occidente di sua volontà. Ma, secondo diverse fonti, avrebbe passato agli americani informazioni cruciali sul programma nucleare dell’Iran. Dati che Washington avrebbe presentato ai membri del Consiglio di sicurezza Onu per dimostrare lo stato avanzato delle ricerche iraniane.

Qui potete vedere entrambi i video.

Gli Usa negano di aver rapito Amiri. Gli iraniani ribattono che il filmato di Youtube è un falso. Teheran, poi, smentisce che lo scienziato possa essere la moneta di scambio per il rilascio di tre escursionisti statunitensi arrestati dai mullah con l’accusa di spionaggio. In realtà baratti di questo tipo sono già avvenuti in passato e l’ultimo ha riguardato una ricercatrice francese. E il regime ha anche presentato una lista con una decina di cittadini iraniani (spariti o detenuti in Occidente) che vorrebbe vedere liberi. Gli Stati Uniti, invece, oltre alla vicenda dei turisti, chiedono di sapere che fine abbia fatto un ex agente dell’Fbi scomparso durante un viaggio in Iran. I mullah hanno sempre risposto di non sapere nulla. Una storia intrigante come quella di Amiri e del generale Asghari, un altro transfuga scappato negli Usa.

Fonte: Corriere della Sera.